Cauzione provvisoria Appalti Pubblici

La "cauzione provvisoria” è richiesta dal Committente (Stazione appaltante) ad ogni Impresa che intenda partecipare ad una gara d’appalto di Lavori Pubblici, e ha lo scopo di garantire al Committente la sottoscrizione del contratto d’appalto da parte dell’Impresa risultata aggiudicataria.  L’ammontare della cauzione è stabilito generalmente nella misura del 2 % dell’importo a base d’asta.
Decreto Lgs. n. 50 del 18.04.2016 - art. 93

Cauzione provvisoria Forniture e Servizi Enti Pubblici

La “cauzione provvisoria” è richiesta dall’Amministrazione pubblica ad ogni Impresa che intende partecipare ad una gara per appalto di fornitura o di servizi, ed ha lo scopo di garantire al Committente medesimo l’impegno dell’Impresa aggiudicataria a sottoscrivere il relativo contratto in caso di aggiudicazione. L’ammontare della cauzione è stabilito generalmente nella misura del 2% dell’importo a base d’asta.
Decreto Lgs. n. 50 del 18.04.2016 - art. 93